TrackDay cos’è

TrackDay cos’è

25/03/2019 0 Di OneMoreLap

Il TrackDay è un evento, organizzato generalmente in un autodromo, dove poter “girare” con la propria auto senza una particolare licenza.

I TrackDay possono essere organizzati da case automobilistiche con il fine di proporre le proprie auto, da società private per far vivere il brivido della guida di una supercar o da aziende specializzate in TrackDay per chi vuole divertirsi con la propria auto in tutta sicurezza.

Questi ultimi sono quelli che noi preferiamo e che ci permettono di assaporare a pieno il brivido della pista!

Tutti i TrackDay segnalati da ONE MORE LAP sono eventi per prove libere auto organizzati dalle migliori aziende in Italia.

Oltre a promuovere tali eventi, ci preme anche darvi dei consigli su come affrontare un TrackDay in tutta sicurezza per voi e le vostre amate auto.

La rivista Evo, magazine leader nel settore, ci spiega come approcciare al meglio ad un TrackDay, di seguito un loro articolo:

“Quindi sempre meglio andare per gradi, aumentando il ritmo solo dopo aver preso dimestichezza con il tracciato e ascoltando attentamente come si comporta l’auto; mantenere un’andatura regolare, guidando puliti, senza mollare di colpo il gas in curva o accelerando prima del tempo (drift esclusi!); non chiedere troppo all’autostate guidando una vettura stradale che prima o poi comincerà a “soffrire”, freni roventi , pneumatici cotti, olio bollente; non vi state giocando il mondiale, è un trackday fra amici e appassionati; tenere sempre d’occhio gli specchietti, dare strada a chi è palesemente più veloce di voi e non mettere a repentaglio la vostra e l’altrui sicurezza tallonando chi è più lento di voi solo per aumentare la vostra autostima. “

Le 5 cose da fare prima di un trackday – Evo Magazine:

L’AUTO 

Tieni in considerazione le condizioni della tua auto. Può essere nuova o vecchia, veloce o lenta. In ogni caso, portarla in pista la assoggetterà a sollecitazioni ben superiori a quelle che si sperimentano su strada, anche durante la guida sportiva. Perciò deve essere in buone condizioni, non deve aver bisogno di un tagliando per luci non funzionanti o rumoreggiare di pezzi che stanno per staccarsi o rompersi. L’uso in pista non migliorerà ciò che già necessita di riparazioni, otterrai solo di sprecare tempo e denaro guardando gli altri girare dalle tribune. 

RIGUARDATI 

Per un trackday, una tuta ignifuga con protezione a triplo strato di carbonio e stivaletti multicolore non sono solo un’esagerazione, possono anche farti passare per quello che ha l’attrezzatura ma non ha idea di cosa stia facendo. Tuttavia, il casco che sceglierai sarà il solo elemento che proteggerà il sensibile e complicato computer che hai sopra le spalle, una cosa di cui tenere conto quando vai a fare shopping. VeriGca che sia comodo, provalo prima di comprarlo. I guanti non sono necessari coi moderni volanti sportivi, ma possono essere molto utili con auto più anziane, mentre per i piedi sono ideali scarpe sportive. 

ASSICURAZIONE 

Non sarebbe bello se la tua assicurazione ti coprisse anche durante il trackday? Accendi e vai. Ma non è detto che sia così e – se non ci pensi prima – possono capitare brutte sorprese. L’assicurazione per i trackday può essere acquistata giusto per un’occasione o per una intera stagione; cerca le migliori proposte e leggi bene la documentazione per capire che cosa viene coperto, dove e quando. 

PNEUMATICI 

Gomme, gomme, gomme. Come sempre, ciò che unisce il tuo destriero da trackday e la strada – o, in questo caso, la pista. Il consumo cresce enormemente durante un trackday; se hai intenzione di comprare un’auto da utilizzare prevalentemente in pista, devi considerarlo: una Evo e una Elise consumano gli pneumatici in modo totalmente diverso. Un set di gomme ultraperformanti ti permetterà di fare tempi grandiosi, ma le semi-slick metteranno a dura prova le sospensioni, per cui è meglio inserirle in un progetto di tuning più ampio. Comunque, vi ricordiamo che in pista troverete l’assistenza di Dunlop che saprà consigliarvi al meglio. 

ISTRUZIONE 

La via più veloce e facile per migliorare le tue qualità di guida, aumentare il divertimento e ridurre il tempo sul giro non sono quegli ammortizzatori ultraregolabili o il turbo nuovo; è una lezione su quando e come sterzare, frenare e accelerare. Puoi ingaggiare un istruttore; alcuni sono presenti anche durante i trackday e disponibili ad un costo extra. Se sei un novellino vale la spesa, non hai idea di che differenza faccia!